di Giorgio Agosta del Forte

images

Andammo tra i prati

e buttammo un telo variopinto

in mezzo ad una galassia di fiori e

vi facemmo scivolare sopra

i nostri corpi.

Guardavamo nuvole fatte di panna

viaggiarerapide

(chissà dove vanno

così di fretta…).

Avevi una fascetta rossa

che circumnavigava

i tuoi capelli,

e i tuoi occhi

erano dello stesso colore

del cielo

quando decide

di essere felice.

Poggiai la testa

sul tuo grembo,

mi accarezzasti

dolcemente i capelli e

mi addormentati nella

vertigine dei miei

taciti pensieri.

Non ricordo

bene cosa accadde dopo

ma so per certo

che ti sognai molto

e quando mi risvegliai

facemmo

le fusa.

Annunci