Trovate qui gli altri Ircocervi e qui la spiegazione del gioco.

Giuseppe Verga

Va’ Malpelo

Vi proponiamo oggi un’opera mai rappresentata che il celebre compositore musicò, a partire da un libretto anonimo oggi perduto, intorno alla primavera del 1895. La lasciò poi incompiuta, allorché altre fatiche ne assorbirono completamente l’ingegno. Come saggio di questo lavoro mai concluso e privo di un titolo definitivo, poniamo qui il brano che ci è parso più notevole, un’aria di particolare, struggente bellezza, sia pur intrisa d’un forte intento polemico.

Il curatore, G. Berno

Va’ Malpelo in grotte scavate

per la sabbia rossa com’i capelli

con cui nato sei, e allor ti ribelli,

perché se tutti dicono ciò allora è ver…

La figura paterna meno è venuta,                     5

così vai tra le masse sfruttate.

La famiglia per nulla t’aiuta,

tutti quanti ti vogliono mal.

Sei uno dei personaggi sfigati

d’un autor dalla cui penna pendi;                   10

tutti contro a te, ma non comprendi

perché tiranneggiato sei tu…

Ragazzino i tuoi giorni spezzati

sono allor senza neanche un lamento:

e l’autor manco lascia un commento             15

che ne infonda al patire virtù!

Annunci