di Stefania Ferrazzi

IMG_2352

Ti ho cercato per lasciare

tra i tuoi capelli profumati

un nuovo mormorio,

che l’altra sera sulla sabbia non mi hai lasciato il tempo

fuggendo via,

via come un

giglio

impaurito.

Ti sono venuto a dire

che nell’istante in cui

guardando dentro l’orizzonte

dei tuoi seni

in fiamme

ti ho sentita fragile,

ti ho amata ancora di più

di quanto mi fossi mai

consentito.

Ti sono venuto a portare

la parte mia

più intima,

sperando

tu riesca ad amare

la vulnerabilità

con cui dentro mi scuoti

rendendomi

vivo.

Annunci