di Giorgio Agosta del Forte

images

Pensavo

tra bustine di tè,

cenere e

bucce di mandarino.

.

Pensavo al mistero

delle ex che diventano

dannatamente più belle

quando le incontri

a distanza di mesi.

.

Pensavo che la mia vita

era racchiusa in un piano

che sapeva un po’ di te

e un po’ di gelato

alla fragola,

ma ora piano

scivola via.

.

Pensavo

a quando ci pensavamo:

ma ci pensi?

.

Pensavo

alla geografia degli sguardi,

alla letteratura dei cuori,

all’algebra dei discorsi.

.

Pensavo

alle anime distratte

che pensavano,

cioè mi pensavo

ma con un certo

savoir faire.

.

Pensavo che

troppo spesso la

mia unica via d’uscita

è dormire.

.

Pensavo

che stavo perdendo

i contorni della realtà;

eppure non ci ho

mai capito un cazzo,

dei miei pensieri.

In ogni caso,

stasera in cielo

c’erano dei cirri

color arcobaleno.

Annunci