di Gianluca Berno

Cari amici che ci seguite,

   so bene che questo articolo, per essere della categoria – Senza parole –, è sin troppo pieno di parole, anzi: sono solo parole. D’altra parte, mi sembrava necessario introdurre un ciclo di articoli che invece, senza contare un’eventuale nota a piè di pagina, saranno disegnati. Ho infatti deciso, come annunciato in precedenza, di pubblicare una storia a fumetti da me disegnata a partire, se non ricordo male, dal 2012, mentre andavo all’ultimo anno di liceo.

Ogni due giorni da domani pubblicherò il fumetto una pagina per volta, in italiano e in una (pessima, temo) traduzione in inglese: non si sa mai chi può capitare sul blog…!

Ora, parliamo un momento del fumetto in sé: intitolato L’Inaffondabile, mette in scena la mia passione di sempre, ossia la storia del Titanic. Sono quattro puntate di dodici pagine ciascuna, compresi prologo ed epilogo, basate sulla vera storia: non troverete Leonardo Di Caprio né Kate Winslet, per intenderci; tutti i personaggi, i loro nomi e il loro ruolo nella viscenda sono presi dalla verità storica – le comparse, se non vere, sono verosimili. Prima di scrivere, mi sono documentato leggendo un po’ di libri sull’argomento e per curiosità ho visto tutti i film che ho trovato, spesso citando scene compatibili con la verità dei fatti.

Ho deciso di non intervenire per correggere lo stile un po’ scarso che avevo in quel periodo, per onestà verso i lettori: sarebbe stato troppo facile (non all’atto pratico ma per principio) e quindi il massimo intervento, oltre alla traduzione, sarà l’eliminazione delle eventuali macchie e sporcature che nel corso del tempo sono capitate; poca roba.

Buona lettura!

Annunci