Cerca

L'Irriverente

"Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi" [Robert Oppenheimer]

Mese

gennaio 2017

Liberté,Egalité, Fraternité, ma anche vin brulé

 

di Giorgio Agosta del Forte

Non era una ragazza che rispettava i canoni di bellezza,
ad esser sinceri non era nemmeno carina,
anzi, per onestà intellettuale,
bisognerebbe affermare che era davvero bruttina
ma volte le capitava di avere squarci d’incanto.

Ogni volta che sorrideva Napoleone vinceva una battaglia.
Sopraggiunsero molte battaglie e la Francia divenne
un impero immenso
facendo conoscere al mondo
la baguette e il “bacio alla francese”.

Ma poi l’inverno esplose tra nuvole canute
e i suoi occhi annegarono nell’illusione e
in scomodi sentimenti.
L’impero francese si sgretolò e il loro generale
fu mandato in vacanza a bere champagne e
mangiare ostriche.

Ritornò la primavere e fiori spavaldi
bucarono mari di ghiaccio.
Accadde che lei incontrò lui,
che di mestiere collezionava attimi.
Lei ritornò a curvare le proprie labbra
e scoppiò la rivoluzione.

Annunci

L’INAFFONDABILE/un terzo di 29 e 30

di Gianluca Berno

Riassunto delle puntate precedentiattraverso i ricordi dell’armatore J.B. Ismay, ripercorriamo il primo e ultimo viaggio del Titanic. Nello scorso episodio l’ingegner T. Andrews, esaminato il danno causato dalla collisione dell’iceberg, conclude che la nave è condannata. La notizia viene comunicata agli ufficiali, che dovranno coordinare l’evacuazione… Continue reading “L’INAFFONDABILE/un terzo di 29 e 30”

San Bernardino alle Ossa

 

di Gianluca Berno

Quartine d’ottonari con schema di rime ABBC e in cui ogni strofa comincia con l’ultima parola della precedente.

La chiesa milanese di S. Bernardino alle Ossa si affaccia su piazza S. Stefano (presso via Larga, a due passi dal Duomo), all’angolo con la chiesa omonima. Dentro si trova una cappella particolarissima…

.

Sulla piazzetta quadrata

dove morì per congiura

un degli Sforza, le mura

di due chiese fan cerniera; Continue reading “San Bernardino alle Ossa”

Editoriale-dicembre 2016

Questo articolo, al momento della pubblicazione, era passato inosservato perché subito seguito da un altro; ma siccome oggi una parte di quanto vi ho scritto ritorna attuale in occasione del giuramento di Donald Trump, ho pensato di ribloggarlo. Grazie a chiunque voglia darvi un’occhiata. G.B.

L'Irriverente

Tachemmes al Trump![1]

di Gianluca Berno

In quel tempo.

Vennero al popolo scienziati, matematici, informatici; esperti di statistica e di psicologia delle masse, e politologi insigni, e preclari intellettuali; dotti, medici e sapienti. Quando furono dinanzi al popolo, essi dissero: «Ascolta, America! Ecco, dopo anni di lavoro e sudore delle nostre fronti, abbiamo costruito il modello matematico di tutti i modelli matematici, l’algoritmo che può prevedere i risultati delle Elezioni Presidenziali senza alcun margine d’errore. Proclamiamo per mezzo di esso che il quarantacinquesimo Presidente degli Stati Uniti d’America sarà Hillary Clinton». Mormorii si levarono dal popolo ammirato di tanta sapienza e certezza.

View original post 1.474 altre parole

L’INAFFONDABILE/28 e due terzi

di Gianluca Berno

Riassunto delle puntate precedentiattraverso i ricordi dell’armatore J.B. Ismay, riviviamo il primo ed ultimo viaggio del Titanic. Nello scorso episodio, i passeggeri che in quel momento sono svegli hanno le prime reazioni all’incidente, ma a parte un’eccezione solo l’equipaggio pare prendere la cosa sul serio… Continue reading “L’INAFFONDABILE/28 e due terzi”

Ricetta numero zero

di Giorgio Agosta del Forte

Ieri le femmine
si prendevano cura dei maschi
e i maschi proteggevano
le femmine.
Oggi le femmine si proteggono
da sole e hanno smesso
di prendersi cura dei maschi.
I maschi, rimasti disoccupati,
rimbambiscono.

Pistola, sacco e cassaforte

filosofia rapida di Tommaso Gagliardi

Tutti qui hanno nel sacco un segreto ci spasima.

Funziona così oggi, se sei sveglio la roba che scotta la butti in cassaforte e la cassaforte la imboschi in un sacco. Insomma, mentre il segreto è una specie di blindatura e il sacco dà un taglio alle vistosità della blinda, la roba che scotta scotta e basta. Quando ti procuri una pistola pulita, freschissima, finisce sempre che la usi per fare qualche porcata. E le porcate scottano tremendamente.

Capita però la volta che la pistola fa fuoco secondo giustizia, e lì a scottarsi brutalmente è la mano del poveretto che ha sparato. È dura.

Sculture/3

 

img-20170112-wa0000_optimized
Tommaso Gagliardi, Materia in cravatta, 12 gennaio 2017. Si noti la “cravatta” in alto.

L’INAFFONDABILE/27

di Gianluca Berno

Riassunto delle puntate precedenti: attraverso i ricordi dell’armatore J.B. Ismay riviviamo il primo ed unico viaggio del Titanic. Nello scorso episodio il transatlantico urta l’iceberg in séguito a una manovra raccomandata dai manuali ma di fatto inefficace per una nave così grande. Non tutti se ne accorgono e nessuno sa ancora che cosa è realmente successo… Continue reading “L’INAFFONDABILE/27”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑