Cerca

L'Irriverente

"Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi" [Robert Oppenheimer]

Mese

febbraio 2018

Satire/26

di Gianluca Berno

Settantatré e non sentirli

Mi scusi Presidente / ma ho in mente il fanatismo / delle Camicie nere / al tempo del fascismo; / da cui un bel giorno nacque / questa democrazia / che, a farle i complimenti, / ci vuole fantasia.

G. Gaber

Continua a leggere “Satire/26”

De lege electionis

di Gianluca Berno

Siamo ormai prossimi alle elezioni del 4 marzo, alle quali sembra probabilissimo che molti di noi arrivino «affatto sprovveduti», come dice Manzoni. Dato che un’occasione simile potrebbe non capitarci più, è un peccato sprecarla, così voglio divulgare quel che ho capito di questa legge infame, antielettorale e, ne sono certo, ancora una volta fuori delle norme costituzionali. Continua a leggere “De lege electionis”

Editoriale-Febbraio 2018

di Gianluca Berno, 22 febbraio 2018.

J’accuse

Cari Italiani, qualora leggiate queste righe vi avviso che potrebbero non essere piacevoli; ma dato che ho il diritto costituzionale di rimanervi sullo stomaco, cioè di non pensarla per forza come volete, con coraggio procederò. L’indignazione dei nostri padri nei decenni passati, per quanto giustificata, ci ha gettati nel caos ed è alle origini di un dissesto enorme, ancorché rimediabile; ma il rimedio impone un radicale cambio di prospettiva da parte di tutti. Continua a leggere “Editoriale-Febbraio 2018”

Cambiaversi/23

di Gianluca Berno

I Promessi Sposi – quinta puntata

Troverete qui le puntate precedenti (19-22).

Cap. IX

*Con Agnese va a Monza Lucia
da una monaca, e par giusto sia
raccontarne i dolori del cuor:
*fin da piccola fu destinata
Gertrude ad essere monacata:
al rifiuto le tolsero amor.

Cap. X

*S’innamora d’un paggio, è scoperta:
col pretesto, la sorte sua è certa
e finisce col dire il suo “sì”;
*ma si lascia insidiare da Egidio:
per nascondersi fan l’omicidio.
Ma a Lucia fa del bene oggidì.

Cambiaversi/22

di Gianluca Berno

I Promessi Sposi – quarta puntata

Troverete le puntate precedenti qui.

Cap. VII

*Fra Cristoforo del fallimento
riferisce, ma invita al convento
madre e sposi alludendo ad un fil;
*ma Rodrigo progetta già il ratto
di Lucia, e con l’altro il misfatto
va a incrociarsi per scherzo gentil.

Cap. VIII

*Tonio, Renzo, Gervaso e Lucia
son scoperti e sen fuggono via:
le campane son fatte suonar.
*Già credendosi i bravi beccati,
se ne vanno e gli sposi, avvisati,
van dal frate che fa lor scappar.

Cambiaversi/21

di Gianluca Berno

I Promessi Sposi – terza puntata

Troverete le precedenti puntate qui.

Cap. V

*Della Mondella in soccorso, quello [1]
dal nobile va, dove un duello
d’ingegni è in corso fra il Podestà
*e il conte Attilio, ma non c’importa;
importa più che, su quella scorta,
della guerra notizia si dà.

Cap. VI

*Il colloquio diventa una lite,
ma le vie del Signore infinite
danno un filo nel quale sperar.
*Ai promessi propone l’impresa
mamma Agnese di nozze a sorpresa;
Renzo accetta, Lucia è da pregar.

Note:

[1] Ci si riferisce a fra Crisoforo, che in vano tenterà di persuadere don Rodrigo con le buone.

Cambiaversi/20

di Gianluca Berno

I Promessi Sposi/seconda puntata

Troverete la prima puntata alla pagina dei Cambiaversi sotto il numero 19. Con un metro sperimentato dallo stesso Manzoni, per esempio nel primo Coro dell’Adelchi, si riassume il romanzo al suo nome legato, due capitoli per volta.

Cap. III

*Le molestie denuncia Lucia,
sì che Renzo si mette per via
e va a Lecco un dottore a cercar:
*l’Azzeccagarbugli il nome sente
di don Rodrigo, così che repente [1]
per timore fa Renzo cacciar.

Cap. IV

*Del padre Cristoforo è narrato
che un signorotto aveva sfidato
e ucciso in duello in gioventù
*per stabilire una precedenza;
si fece frate e ottenne clemenza
in terra, e la spera da lassù.

Note:

[1] “Repentinamente”: avverbio alla latina.

Lettere inedite – Giulietta Capuleti alle Ferrovie dello Stato

di Gianluca Berno

Molto tempo fa, prima ancora che fosse rinnovato, avevo pubblicato sul Circolo 16 alcune Lettere inedite, che prima o poi intendo recuperare dall’archivio. Per ora, ne ho scritta una nuova, mimando in italiano il ritmo del pentametro giambico di Shakespeare, o black verse, in rima baciata. Avete mai pensato che il finale tragico di Romeo e Giulietta non sarebbe avvenuto, se Romeo fosse arrivato alla tomba due minuti più tardi…? Continua a leggere “Lettere inedite – Giulietta Capuleti alle Ferrovie dello Stato”

Cambiaversi/19

di Gianluca Berno

I Promessi Sposi – prima parte

Bigino poetico in terzine doppie di decasillabi: due piani e rimati, il terzo tronco e in rima con il terzo della seconda terzina. Ogni due terzine si riassume un capitolo: ecco i primi due.

Cap. I
*Su quel ramo del lago di Como
la minaccia potente d’un uomo
parche [1] nozze si muove a troncar;
*a Perpetua il curato, tremando,
si confida, poi va escogitando
il sistema di non celebrar.
Cap. II
*Giunge Renzo, lo sposo; e, mancino,
già l’intorta il curato in latino:
“Rimettetevi a chi più ne sa”.
*Ma Perpetua, con arte allusiva,
fa intuire qualcosa, e si arriva
a svelare la dura realtà.

Note:

[1] Cioè “povere”, ossia di povera gente.

Blog su WordPress.com.

Su ↑