Satira n° 28 di Gianluca Berno

A volte ritornano: scorrendo la pagina delle Satire, troverete, un po’ sparse, sei precedenti puntate di questo gioco con i proverbi. Essi vengono riportati, e ogni volta segue un commento rapido.

XXXI

«Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare». O un partito a vostra scelta fra i primi arrivati.

XXXII

«Morto un papa se ne fa un altro». E se invece diventano tre?

XXXIII

«In amore e in guerra tutto è concesso». Qui si capisce perché le cause di divorzio sono così temute.

XXXIV

«La gatta frettolosa ha fatto i gattini ciechi». L’INPS, terrorizzato dalle spese, raccomanda insistentemente la calma.

XXXV

«Scegli un lavoro che ti piace e non lavorerai un giorno». Poi, già che ci sei, evita di morire e risparmi anche i soldi del funerale.