Cerca

L'Irriverente

"Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi" [Robert Oppenheimer]

Mese

dicembre 2019

Discorso di fine anno/2019

di Gianluca Berno

Come ogni anno, pubblico il mio discorso finale al popolo dei blog, porgendo a tutti tanti auguri per il 2020.

Italiane e Italiani, vi scrivo

dopo mille sfracelli accaduti

a un Paese, che d’esserne privo

ha pregato con esito van. Continua a leggere “Discorso di fine anno/2019”

Dimissioni a buoi fuggiti

Satira n° 40 di Gianluca Berno

Propongo il mio bel commentino alle dimissioni di Fioramonti, che casca dal proverbiale pero dopo aver visto che, grazie al suo Governo e agli squilibri economici internazionali che non vuole turbare, anche quest’anno i soldi per la scuola arriveranno l’anno prossimo. Buona lettura.

S’è dimesso Fioramonti,

l’odiator di merendine,

ché, per far quadrare i conti,

gli hanno detto sempre no. Continua a leggere “Dimissioni a buoi fuggiti”

Buon Natale 2019

di Gianluca Berno

20191224_204716-1

Non dire «gatto»…

Editoriale di Gianluca Berno, 13 dicembre 2019

Mentre un movimento d’ispirazione ittiologica, che si definisce apartitico nonostante sia nato dall’iniziativa del Mortadella, riempie le piazze con l’aiuto di Photoshop, Giuseppi si porta a casa l’autorizzazione del Parlamento a tradire la Patria firmando la riforma del MES. Essa consiste in un aumento smisurato dei poteri di un organismo internazionale il cui unico scopo è spostare le ricchezze dai Paesi dell’Unione che hanno bisogno d’aiuto ai creditori ricchissimi di questi Paesi. La volta scorsa, il MES uccise la Grecia in cambio di finti aiuti, pagati dall’Italia, che di fatto sono passati dalle casse greche solo per finire nei caveau delle banche francesi e tedesche, creditrici verso lo Stato greco. Naturalmente, se gli amministratori di queste banche si fossero premurati allora d’indagare in quale Paese stessero investendo, non avrebbero avuto bisogno di ammazzare di austerità settecento bambini greci e chissà quanti padri di famiglia, suicidatisi per motivi economici. Continua a leggere “Non dire «gatto»…”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑