Introduzione di Gianluca Berno

Innanzitutto, vogliamo togliervi qualsiasi dubbio: ogni riferimento scherzoso allo slogan del Presidente del consiglio Renzi è puramente voluto.

Si tratta di un altro piccolo omaggio a Umberto Eco: sempre nel Secondo diario minimo, presentava il gioco basandolo su una poesia di Montale (Addii, fischi nel buio). Riportato l’originale, si procedeva a modificare le singole parole del testo, mantenendone il senso inalterato, per ottenere undici poesie equivalenti, rispettivamente: senza la lettera A, poi senza la E, poi senza la I, ecc.; con sole A, poi con sole E, ecc.; l’ultimo esperimento, il più difficile in assoluto, tanto da richiedere una grossa nota esegetica, era il “pangramma eteroletterale”, dove comparivano una sola volta tutte le lettere dell’alfabeto, combinate nel formare pochissime, ma fondamentali parole.

Noi intendiamo riproporre qualche esperimento di quel tipo su poesie famose, ma non solo: ci impegneremo a comporre pezzi originali con curiose caratteristiche, come facevano alcuni poeti barocchi. Poesie composte solo di parole che cominciano per una certa lettera, testi palindromi, ecc.

Buona lettura.

Qui trovate tutti i Cambiaversi in ordine d’apparizione. Salvo diversa indicazione, gli articoli si devono intendere scritti da Gianluca Berno.

Giocando con la poesia | Articoli in cui protagonista è il divertissement formale, sia pure non fine a sé stesso.

Acrostico dantesco (n° 1); Non chiederci… la lettera (n° 3); Nostalgia… di una vocale (n° 4); Nonsense, di Stefania Ferrazzi e Martina Ciaramidaro (n° 5: poesia a quattro mani); InVERSIone (n° 6: sonetto in cui non ci sono rime ma anafore); A regola d’arte (n° 8: tentativo da principiante di comporre in esametri); Referendum (n° 9: sonetti speculari sul referendum del 4 dicembre 2016).

Sonetti di Genere | Ciascuno dei seguenti sonetti riassume i tratti salienti di un moderno sottogenere romanzesco.

Sonetti di Genere – Orrifico (n° 11); Sonetti di Genere – Giallo (n° 12); Sonetti di Genere – Fantascienza (n° 13); Sonetti di Genere – Formazione (n° 14); Sonetti di Genere – Storico (n° 15); Sonetti di Genere – Comico (n° 16); Sonetti di Genere – Psicologico (n° 17); Sonetti di Genere – Rosa (n° 18).

Ritorno a scuola | Questi articoli giocano con la tradizione letteraria.

«P» come Petrarca (n° 2: sonetto di sole parole con iniziale P); In singolar terzina (n° 7: tutti i canti dell’Inferno in una terzina ciascuno); Iniziali – Virgilio (n° 10: endecasillabi sciolti sul poeta latino, usando solo la sua iniziale); I Promessi Sposi – prima puntata (n° 19: cap.li I e II); I Promessi Sposi – seconda puntata (n° 20: cap.li III e IV); I Promessi Sposi – terza puntata (n° 21: cap.li V e VI); I Promessi Sposi – quarta puntata (n° 22: cap.li VII e VIII); I Promessi Sposi – quinta puntata (n° 23: cap.li IX e X); I Promessi Sposi – sesta puntata (n° 24: cap.li XI e XII); I Promessi Sposi – settima puntata (n° 25: cap.li XIII e XIV);  I Promessi Sposi – ottava puntata (n° 26: cap.li XV e XVI); I Promessi Sposi – nona puntata (n° 27: cap.li XVII e XVIII); I Promessi Sposi – decima puntata (n° 28: cap.li XIX e XX); Edipo Bertè (n° 29: il mito di Edipo sulle note di E la luna bussò); I Promessi Sposi – undicesima puntata (n° 30: cap.li XXI e XXII); Ventiquattromila Proci (n° 31: il mito di Penelope sulle note di Ventiquattromila baci); Toro-Man (Minotauro) (n° 32: il mito del Minotauro, dalla prospettiva di Minosse, sulle note della vecchia sigla di Spider-Man); I Promessi Sposi – dodicesima puntata (n° 33: cap.li XXIII e XXIV); Prove – Ciao, ciao, Euridice (n° 34: il mito di Orfeo e del suo amore perduto sulle note di Piove – Ciao, ciao, bambina); I Promessi Sposi – tredicesima puntata (n° 35: cap.li XXV e XXVI); Parlami di Giove, Iò (n° 36: il mito di Iò, trasformata in mucca per colpa dell’amore di Zeus, sulle note di Parlami d’amore, Mariù);