Cerca

L'Irriverente

"Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi" [Robert Oppenheimer]

Categoria

Intanto che…

Epigrammi/11

di Gianluca Berno

La Repubblica ai legislatori

Sei quinari con schema AAABBB.

Pensino loro,

prenci [1] del foro:

quel di lavoro

si chiama «posto»

perché l’ho posto

né più lo sposto. Continue reading “Epigrammi/11”

Annunci

Epigrammi/10

di Gianluca Berno

XXII marzo

Terzine doppie di decasillabi. Riflessioni sulle Cinque Giornate di Milano, della cui conclusione cade oggi il centosettatesimo anniversario, in un impietoso confronto fra le scelte della città nelle due epoche.

*Cinque giorni di lotta a Milano

nelle piazze e nei corsi e, lontano,

sventolar sulla Guglia maggior

*già si vede la nostra bandiera,

fra dei fumi la cupa barriera. Continue reading “Epigrammi/10”

Epigrammi/9

di Gianluca Berno

Esametri post-voto

Pochi versi e una citazione aggiornata al momento presente, sempre sulle difficili manovre per trovare una maggioranza.

Giurano tutti che mai si farà un’alleanza al di fuori

della precisa intenzione ch’è uscita dall’urne, e su tutti

giura di più la congerie perdente d’eletti piddini.

Non m’assicurano: timeo Rentium et dona ferentem.

Epigrammi/7

di Gianluca Berno

Politica macerata

Una sestina di decasillabi, con schema di rime ABBACC: l’ho scritta per denunciare le strumentalizzazioni politiche cui sono state sottoposte le vicende di cronaca di questo periodo, senza tener conto del fatto che la strage di Macerata, oltre che un atto orrendo, è anche una reazione, la reazione d’un pazzo ai fatti di Potenza. E una reazione è sempre il risultato d’altro, perciò quella è la direzione in cui si deve indagare, senza sciacallaggio politico.

Se qualcuno volesse sapere

i motivi di certe qual stragi,

non accusi i discorsi malvagi

ma chi non ha voluto vedere,

chi proibisce perfin di parlare

d’un problema ch’è bene affrontare.

Epigrammi/6

di Gianluca Berno

La trattativa Stato-Mafia

Endecasillabi sciolti. Iohannis Falconis, Pauli Borsellini et alii in perpetuam memoriam hac tirstis lapis posui, XXVI die ianuarii MMXVIII.

Presunta trattativa Mafia-Stato:

l’accusa chiede condanne esemplari.

Però non credo all’orrido commercio,

perché per accordarsi, è risaputo,

bisogna essere due, non uno solo.

Epigrammi/5

di Gianluca Berno

La colpa fu…

Distici di endecasillabi e novenari a rima baciata, con cui si vuol tentare un’analisi semiseria della politica. Il titolo è quello d’una vecchissima canzone di Sanremo: parliamo del ’55, se non erro, e cantava Natalino Otto; ma naturalmente, intanto, siamo andati avanti… Continue reading “Epigrammi/5”

“Niente di speciale.”

di

Come faccio a non pensarti
se in ogni ascensore ti vedo ballare la musica indie
col sole tra i capelli,
gitana di periferia.
Come faccio a dirmi:
“Niente di speciale.”
nel traffico umano,
che ti avrei sposata anche dentro un fast food
gli amici ubriachi
i fuochi d’artificio
e i nostri vestiti peggiori.

Out.

di Fè.

Ho dato ragione ai pazzi,
ai manichini, alle top model,
per un giro di giostra in più
e un altro,
un altro ancora.

Ora, col trucco impeccabile
il vestito da sera
e del profumo costoso,
aspetto sempre che il telefono squilli
almeno domani.

Discorso di fine anno

di Gianluca Berno

Endecasillabi sciolti. Auguri a tutti!!!
Continue reading “Discorso di fine anno”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑