Cerca

L'Irriverente

"Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi" [Robert Oppenheimer]

Categoria

Poesie

Milano d’estate

di Gianluca Berno

In contrasto con la stagione e nell’àmbito della Sinfonia Urbana, pubblico un giochetto poetico/linguistico: la versione milanese ed estiva di Quando calienta el sol, canzone del ’62 con la quale si volle sfruttare in Italia il successo della musica spagnola – a riprova del fatto che certe cose non cambiano mai…

Quand te violenta el sol
a metà luglio,
che dal calore me moeur
anch el piccion,
va’ ti a ciappà el tram,
al Verzér co i dané;
passa a le du in front al Dom
senza el cappell…
quand te violenta el sol!

Sonetti nazionali/9

di Gianluca Berno

Cari lettori, dopo tanto tempo ho voluto rinverdire il filone dei Sonetti nazionali – gli altri dei quali si trovano in questa pagina. Dopo la Grecia, ho deciso di andare oltreoceano… Continua a leggere “Sonetti nazionali/9”

Palazzo Marino

di Gianluca Berno

Prosegue la Sinfonia Urbana con un nuovo frammento di Milano: si tratta di Palazzo Marino, oggi sede del Sindaco e del Comune tutto, sul quale graverebbe un’antica maledizione…

Ai tempi delle guerre per la terra

(e non per il petrolio che c’è sotto),

l’alta finanza convergeva qui. Continua a leggere “Palazzo Marino”

Indovina l’Autore/5

di Gianluca Berno

Ciao a tutti! La volta scorsa, millenni fa, nessuno ha indovinato l’autore: si trattava di Virgilio che, leggenda vuole, in punto di morte avrebbe chiesto che l’Eneide, destinata a non ricevere la revisione finale, fosse data alle fiamme. Tucca e Varo, i due amici cui fece fare la tremenda promessa, mentirono, com’è noto, e il poema si legge tutt’ora. Continua a leggere “Indovina l’Autore/5”

Sonetti nazionali/8

di Gianluca Berno

Dopo millenni, eccomi. La nuova puntata dei Sonetti nazionali si sposta da nord a sud, in Grecia, dove l’Occidente ha una delle sue culle più feconde. Continua a leggere “Sonetti nazionali/8”

Sonetti nazionali/7

di Gianluca Berno

Cari lettori, proseguo la serie dei Sonetti nazionali spostandomi quasi dall’altra parte della penisola europea: dopo gli Stati iberici, tocca a quelli nordici. Continua a leggere “Sonetti nazionali/7”

Palazzo Belgioioso

di Gianluca Berno

Con una canzone di endecasillabi e settenari (AbBcAC), continua la Sinfonia Urbana: tocca a Palazzo Belgioioso, luogo che certi fatti, antichi e recenti, avvolgono d’un’aura sinistra.

Di regola neoclassica impregnato,

Palazzo Belgioioso

di grigior tetro s’ammanta, maestoso,

freddo di almen due morti,

forse da spettri tutt’ora abitato:

destini al male dai soldi ritorti. Continua a leggere “Palazzo Belgioioso”

Sonetti nazionali/6

di Gianluca Berno

Il ciclo di sonetti in cui si gioca sugli stereotipi nazionali prosegue raggruppando in un solo pezzo le nazioni iberiche. La ragione? Non credo di sapere, su ogni singolo popolo, quanto basta a dedicargli una poesia intera. Tutto qui, non se n’abbiano a male eventuali lettori da oltre i Pirenei. Continua a leggere “Sonetti nazionali/6”

Indovina l’Autore/4

di Gianluca Berno

Congratulandomi con Alessandra per la risposta esatta – Omero – all’indovinello della volta scorsa, proseguo il gioco in versi con un nuovo autore misterioso, forse più facile ancora…

Quando mi viene in mente che la fama

di cui tutt’ora godo è scaturita

dal libro, che di strugger ebbi brama

poiché la storia non era finita,

*

mi meraviglio di Tucca e di Varo,

che furono spergiuri a un moribondo;

ma, quando alle disgrazie altrui comparo

questa bazzecola, torno giocondo.

Blog su WordPress.com.

Su ↑