Cerca

L'Irriverente

"Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi" [Robert Oppenheimer]

Tag

Citazioni

Brera

Nuovo frammento della Sinfonia Urbana, è una canzone composta da sestine di endecasillabi e settenari, con schema di rime AbaCCbA.

Dice qualcuno che significasse
“rovina” il nome suo,
oppur che derivasse
dal tedesco – difficile trafila,
chiedi a Bianciardi [1], che tutta l’infila
in quel libretto tuo
che m’hai prestato. Ma comunque andasse, Continua a leggere “Brera”

Proverbi Irriverenti/8

Satira n° 30 di Gianluca Berno

Troverete qui le precedenti puntate della serie.

XXXVI

«Tentar non nuoce» disse il generale Cadorna prima di Caporetto.

XXXVII

«Chi va a Roma perde la poltrona». Seeeee, quando mai!

XXXVIII

«Pagà e morì gh’è semper temp» [1]. Dipende dal creditore, alcuni te la pongono proprio come alternativa.

XXXIX

«Chi fa da sé fa per tre». Però, cara, una sera potresti anche prendere l’aspirina…

XL

«Gallina vecchia fa buon brodo» Prozia nel freezer fa reversibilità.

 

Nota: [1] Modo di dire milanese, che vuol dire: “A pagare e a morire c’è sempre tempo”.

Orazio, Odi I, 1

Traduzione di Gianluca Berno

Quartine di endecasillabi sciolti: con tale forma si volevano riprendere almeno le strofe oraziane, sia pur aumentate e con versi del repertorio italiano. Con questa poesia, la prima delle Odi, Orazio voleva dichirarare non solo la propria poetica, ma un ideale di vita. Continua a leggere “Orazio, Odi I, 1”

Proverbi Irriverenti/7

Satira n° 28 di Gianluca Berno

A volte ritornano: scorrendo la pagina delle Satire, troverete, un po’ sparse, sei precedenti puntate di questo gioco con i proverbi. Essi vengono riportati, e ogni volta segue un commento rapido.

XXXI

«Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare». O un partito a vostra scelta fra i primi arrivati. Continua a leggere “Proverbi Irriverenti/7”

Qualcosa si muove

Editoriale di Gianluca Berno, 5 aprile 2018

Quando, in una conferanza stampa con Salvini in campagna elettorale, i due economisti contrari all’euro Borghi e Bagnai avevano detto che in cinque anni l’euro sarebbe finito, non avevo capito dal contesto se una condizione necessaria a tal esito fosse la vittoria del centrodestra alle elezioni, o se i due professori si riferissero a uno scenario più ampio e indipendente dalla nostra politica interna. Al momento non dico d’aver capito, ma mi è stato segnalato un articolo, da fonte terza, in cui prevale la seconda interpretazione. Continua a leggere “Qualcosa si muove”

Esametri post-voto

Epigramma n° 9 di Gianluca Berno

Pochi versi e una citazione aggiornata al momento presente, sempre sulle difficili manovre per trovare una maggioranza.

Giurano tutti che mai si farà un’alleanza al di fuori

della precisa intenzione ch’è uscita dall’urne, e su tutti

giura di più la congerie perdente d’eletti piddini.

Non m’assicurano: timeo Rentium et dona ferentem.

Sonetti di Genere – Rosa

Cambiaversi/18, di Gianluca Berno

Quest’ottava puntata dei sonetti di genere (per i precedenti rimando alla pagina apposita) è sul romanzo rosa e ha la particolare caratteristica d’essere composto sul modello shakespeariano: tre quartine e un distico finale. Lo schema è ABAB-CDCD-EFEF-GG. Continua a leggere “Sonetti di Genere – Rosa”

Sonetti di Genere – Psicologico

Cambiaversi/17, di Gianluca Berno

Ecco la settima puntata (per le altre, si veda la pagina dedicata ai Cambiaversi) dei sonetti di genere. Questa volta le rime seguono lo schema AABB-AABB-CDC-DCD, mentre il genere scelto è il romanzo psicologico. Continua a leggere “Sonetti di Genere – Psicologico”

La metropolitana

di Gianluca Berno

Un nuovo brano della Sinfonia Urbana, in questo caso una canzone composta da strofe di cinque endecasillabi (il secondo, il terzo e il quinto) e settenari (il primo e il quarto). I primi quattro versi sono in rima alternata, mentre rimano fra loro i quinti versi di tutte le strofe. Continua a leggere “La metropolitana”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑